HIDDEN BY THE NIGHT – Simona La Corte

HIDDEN BY THE NIGHT – Simona La Corte

  • Titolo: Hidden by the night
  • Autore: Simona La Corte
  • editore: Independently published
  • pagine: 245

Layla Jones è una Curatrice d’Arte, una donna bella, dalla mente acuta e la lingua tagliente. Bradley Hogan un imprenditore famoso, finanziatore della mostra che sta curando Layla, estimatore di ciò che è bello. Cole Turner è un uomo misterioso e dalle maniere affascinanti, un soldato a capo di una squadra di mercenari da anni sulle tracce di uno spietato killer e di un trafficante di droga.

“Sei una donna ribelle, sempre pronta a dare battaglia… E non immagini quanto mi piacerebbe domare il fuoco che ti scorre dentro.”

Una donna contesa che deve fare una scelta, e la farà lasciandosi guidare dal cuore.

“Tu, principessa, sei come la pioggia che ridona vigore alla terra arida. Sei l’oasi nel deserto della mia anima… E io ho bisogno di te.”

Gli ingredienti per un romanzo ad alto tasso di tensione direi che ci sono tutti.

“È la prima volta che un uomo riesce a confondermi a tal punto, avvolgendomi in una spirale di attrazione dalla quale non posso sottrarmi.”

Simona cambia genere, ma il suo tocco resta inequivocabile. Con Hidden by the night ci conduce nella mente di un cattivo privo di scrupoli e di moralità, di una donna comune che si innamora in maniera improvvisa e cade vittima di un’ossessione, e di un soldato tormentato da un evento che sembra volersi ripetere. Tre personalità diverse che danno vita a un intreccio degno di un film. La passione travolgente tra i due protagonisti si alterna a scene dark e alta suspense, i colpi di scena sono gestiti in maniera impeccabile.

Cole, fra tutti, è quello che spicca di più. L’apparenza dura è smorzata dall’amore che nutre per Layla; un uomo d’azione, spietato e forte, che capitola dinanzi alla donna che lo ha ammaliato, le sussurra frasi d’amore che raggiungono dritte il cuore ed è disposto a tutto, pur di saperla al sicuro.

Degni di nota sono anche i personaggi secondari, ben caratterizzati, ma la cosa che più mi ha coinvolto, al di là della bellissima storia d’amore, sono state le scene d’azione che vedono Cole come protagonista, prima insieme alla sua squadra di mercenari, poi nello scontro finale.

Scrittura coinvolgente, linguaggio perfettamente attinente in ogni situazione, mai un momento di debolezza nella trama.

I miei complimenti a Simona La Corte e alla sua editor, Maika Medici.

Lascia un commento